ARGENTINA DEL NORD

Il Nord argentino è semplicemente un posto magnifico per gli amanti della natura. Possiede caratteristiche ambientali, geologiche e paesaggistiche che la rendono uno degli ultimi paradisi al mondo ancora da scoprire, un luogo perfetto per appassionati di fotografia, di geologia, di botanica e di paesaggi estremi. La durezza del clima e la quasi totale assenza di neve, mettono a nudo rocce dal passato turbolento che raccontano la storia del continente, mentre grandi saline, lagune colorate e montagne di minerali dai colori psichedelici creano contesti paesaggistici unici nel loro genere. Ma anche se la Puna è un grande deserto, basta osservare attentamente il suolo per scoprire una infinita varietà di piante che si sono evolute per fronteggiare condizioni difficilissime, mentre vigogne, lama, struzzi e fenicotteri fanno le loro frequenti apparizioni in luoghi che sembrano impossibili per la vita.

Passaporto

Per l’ingresso in Argentina è necessario essere in possesso del passaporto con validità minima di 6 mesi dalla data di partenza.

Visto di ingresso

Non è richiesto il visto turistico per soggiorni turistici inferiori a tre mesi. Una formalità richiesta all’ingresso in Argentina è il formulario “Tarjeta de Turismo” che va conservato e restituito all’uscita.

Il Nord Ovest

Le regioni del Nord Ovest presentano clima tropicale mite e asciutto da aprile a ottobre (inverno australe), estati molto calde durante le quali si concentra la maggior parte delle precipitazioni annuali che sono tuttavia poco rilevanti. L’inverno australe (che corrisponde alla nostra estate) e le stagioni intermedie sono le più indicate per il viaggio, anche nella zona diLa Rioja.Inquesto periodo il clima è gradevole di giorno e fresco o freddo la notte, in relazione all’altitudine, con cielo terso.La Puna, l’altopiano desertico a3500 metri, presenta clima secco con escursione termica tra il giorno e la notte molto accentuata e possibilità di vento.

Quando andare 

Viaggio effettuabile tutto l'anno. Il periodo migliore va da marzo ai primi di maggio e da ottobre a novembre. Gennaio e febbraio sono i mesi più caldi ma piove alle quote più basse, luglio e agosto sono i mesi più freddi e ventosi.

IMPORTANTE 

L’itinerario si sviluppa ad altitudini elevate salendo gradatamente a quota 4600 metri. È consigliabile, a coloro che soffrono di malattie cardiocircolatorie, ipertensione o hanno problemi respiratori, una visita medica prima di intraprendere il viaggio. Alcune sistemazioni sono in strutture modeste e di ridotta capacità (le uniche o migliori esistenti nelle specifiche località),

ORA LOCALE

L’ora argentina è indietro di 4 ore rispetto all’ora solare italiana. La differenza è di 5 ore quando in Italia è in vigore l’ora legale.

 ELETTRICITÀ

In Argentina il voltaggio è di 220 Volt. È necessario munirsi di una spina universale.