Bhutan

bhutan

Situato nel cuore dell'Himalaya, incuneato tra Cina ed India, il Bhutan è rimasto isolato per secoli dal resto del mondo e si è aperto al turismo solo nel 1974.

Ricco di potenziali risorse naturali, il Paese ha scenari naturali e paesaggi superbi, architettura e cultura uniche nella loro purezza che, per il momento, solo poche migliaia di visitatori all'anno possono assaporare. E assaporare è la parola giusta perché il Buthan va gustato senza fretta: il tempo non ha alcun valore lassù, nel Regno del Drago.

Documenti necessari e visto turistico

Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dal momento dell'arrivo nel Paese.

Visto del Bhutan, necessario il passaporto, che deve essere valido 6 mesi ed avere almeno 2 pagine libere. Dati del passaporto e fotocopia da inviare al momento della conferma, il visto viene rilasciato solo previo pagamento di tutti i servizi al Ministero del Turismo in Bhutan almeno 1 mese prima della partenza. Il visto verrà applicato sul passaporto all'arrivo in Bhutan, necessarie 2 foto-tessera, il passaporto, il pagamento di US$20 in loco.

 

Moneta

Moneta ufficiale del Bhutan è il ngultrum il cui cambio è parificato a quello della rupia indiana.

Bhutan ha due banche con filiali nelle maggiori località del Paese (orario 10-13 dal lunedì al venerdì; nella capitale alcuni sportelli per il cambio sono aperti anche sabato e domenica).

E' possibile cambiare traveller's cheques sia in banca che nei maggiori hotel mentre l'uso delle carte di credito è limitato e comunque ridotto a quelle più conosciute (American Express).

Non ci sono sportelli bancomat.

In tutti i settori è possibile utilizzare direttamente la valuta indiana senza bisogno di conversione in moneta locale. Ugualmente accettati, soprattutto per acquisti importanti, i dollari.

 

Cosa mettere in valigia

La variabilità del clima bhutanese consiglia di portare un certo assortimento di capi, comprese mantelle impermeabili e abiti caldi per la sera, scarponi e scarpe da trekking, cappello, occhiali, crema da sole e per labbra, borraccia, torcia, ombrello pieghevole, una sveglia, tappi per le orecchie, prodotti contro le zanzare ed eventuale zanzariera, farmacia da viaggio e pronto soccorso, due foto-tessera per il visto d'entrata. Non dimenticate qualche capo più elegante e formale nel caso, non raro, vogliate partecipare a qualche festa o abbiate contatti con qualche funzionario.

Se partecipate ad un trekking, ricordate che l'operatore provvede ai materassini di gomma per i sacchi a pelo e al necessario per la cucina compresi piatti e posate; a tutto il resto dovete pensare voi anche in considerazione del fatto che in Bhutan non è possibile noleggiare equipaggiamento sportivo e non si trova disponibilità di capi di abbigliamento o di oggetti particolari da acquistare.

Elettricità e voltaggio

L'elettricità è a 230 volt.

A causa di possibili interruzioni di elettricità (Bhutan centrale e orientale) conviene portarsi anche una torcia elettrica.

É da tenere presente che gli adattatori non modificano in alcun modo la tensione o la frequenza della presa ma si limitano ad adattarne fisicamente l'ingresso alle spine italiane.
n questo paese ( Bhutan) abbiamo un voltaggio di 220 V con una frequenza di 50 Hz , e le seguenti prese:

Francese a 2 poli con contatto di terra femmina

plugE

Tedesca a due poli con contatti di terra laterali

plugF

Britannica a 3 poli

plugG

Britannica a 3 poli da 15 ampére

plugM

Cucina

I ristoranti servono il tradizionale cibo bhutanese (riso, formaggi, verdure fresche, carne) adattato al gusto occidentale con una netta diminuzione delle spezie normalmente usate. Ricordate che molta della carne utilizzata proviene dall'India e che viaggia spesso in camion privi di impianto di refrigerazione: a voi trarre le debite conclusioni.

Clima e temperature

La diversità d'altitudine del territorio bhutanese implica una notevole varietà climatica che determina tre grandi zone: tropicale, con giungla, fino a 1700 m; temperata, con larghe valli coltivate a terrazza, tra i 1500 e i 3500 m; alpina, con le montagne himalayane, tra i 3500 e i 5200 m. Il periodo estivo (giugno-settembre) può essere molto piovoso con possibilità di frequenti valanghe nelle regioni settentrionali. Più riparate sono le regioni centrali mentre il settore meridionale ha piogge torrenziali tipiche di tutto il subcontinente indiano. La piovosità annua è di 1550-3000 mm.

Le temperature oscillano tra i -6°C e i 17°C di gennaio e i 13°-30° C di luglio.

Norme di comportamento

I turisti sono ammessi ai festival ma si raccomanda discrezione nel fare fotografie; è inoltre vietato ai turisti fotografare all'interno dei templi ed entrare in taluni templi e monasteri. Attenetevi alle normali regole di cortesia vigenti in Asia: rispettate religione e monarchia, non scambiatevi effusioni in luoghi pubblici, non indicate con il dito divinità e oggetti religiosi, toglietevi le scarpe prima di entrare in un monastero o in una casa; se sedete a terra inginocchiatevi o incrociate le gambe.

Evitate pantaloncini o magliette senza maniche (sia uomini che donne).

Salute

I principali rischi sanitari in Bhutan sono rappresentati dalle malattie trasmesse da cibo ed acqua contaminati; è pertanto buona norma rispettare le più elementari regole igienico-sanitarie: bere solo acqua imbottigliata o preventivamente disinfettata, non mangiare alimenti crudi, sbucciare la frutta e la verdura prima del consumo.

L'assistenza medica in Bhutan è praticamente inesistente ed è quindi oltremodo consigliabile stipulate un'assicurazione privata prima della partenza. Per rimpatri medici d'urgenza alcuni numeri telefonici sono indicati nella sezione "Indirizzi utili sanità". L'ospedale di Thimphu non ha livelli sanitari accettabili anche se è senz'altro la struttura migliore del Bhutan. Lungo gli itinerari turistici consentiti dal governo si trova a disposizione del viaggiatore un minimo di assistenza sanitaria (Basic Health Units) ma non certo per casi gravi.

Vaccinazioni

Ufficialmente non sono richieste vaccinazioni per entrare nel Paese.

 

Telefoni

Le poste bhutanesi sono efficienti e potete spedire la vostra posta sia dagli uffici postali che dagli alberghi. Per la posta urgente potete usufruire anche di un servizio di posta celere (EMS).

Si possono fare telefonate internazionali da tutti i maggiori hotel anche se sono pochi quelli che hanno il telefono in camera per chiamate dirette.

Per telefonare dall'Italia in Bhutan il prefisso è lo 00975 seguito dal prefisso del distretto senza lo 0 e dal numero desiderato.

Per telefonare dal Bhutan in Italia bisogna comporre lo 0039 seguito dal numero dell'abbonato.

Le tariffe sono elevate e non è possibile telefonare con telefonata a carico del destinatario. Non c'è copertura per i cellulari.

Fuso orario

Il viaggiatore italiano al suo arrivo in Bhutan deve spostare il proprio orologio avanti di 5 ore(quando in Italia sono le 12 in Bhutan sono le 17).

Bhutan sul web