Cuba

Un viaggio a Cuba è prima di tutto un’esperienza. E se, come si suole credere, un viaggio che funziona è quello che vi fa tornare a casa un po’ cambiati, siamo certi che questo tour assolverà a questa promessa più di qualunque altro.

Certo, come tutte le cose, vanno prese per quello che sono. Solo così si riuscirà ad infiltrarsi ed addentrarsi nella vera anima locale, percependone le atmosfere, i discorsi, le speranze ed i sogni infranti.

Cuba regala al visitatore coste magnifiche, un entroterra lussureggiante, città dal fascino coloniale ineguagliabile. Regala ritmi e sorrisi a volontà. Regala un passato di grandi ideali, con un presente più prosaico, che in parte ha messo da parte le grandi ideologie e lotta giornalmente con la carenza di infrastrutture e beni di prima necessità. Regala piantagioni favolose alternate a foreste verdissime, ma attraversate da strade in condizioni pessime. Regala frutti tropicali fantastici, ma una cucina molto semplice e basica.

Per farla breve, bisogna scendere a compromessi e diventare un po’ “cubani” per poterla davvero apprezzare. Bisogna armarsi di pazienza e tollerare di buon grado quelle che sono le problematiche che attanagliano l’isola senza lasciare scampo neanche ai turisti.

E’ vero che la situazione sta migliorando. E’ vero che non c’è più l’embargo. Ma ci sono tempi tecnici che precludono un miglioramento istantaneo.

Per cui vi auguriamo una bella immersione a 360°, a ritmo di salsa e bachata, sotto il sole dei Caraibi, in uno dei paesi più complessi e contradditori del Centro America.

DOCUMENTI NECESSARI PER IL VIAGGIO:

Passaporto: necessario, con una validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo nel Paese e comunque con scadenza posteriore alla data di rientro in Italia qualora vengano superati i tre mesi di permanenza.

Visto d’ingresso: necessario. A cura dell'agenzia.

CONDIZIONI SANITARIE / VACCINI

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie da effettuare per coloro che provengono dall’Italia.

Benchè l'acqua sia potabile consigliamo sempre di consumare bevande in bottiglie sigillate. Al di fuori dell'Avana l'assistenza medica non rientra nei parametri europei. Le strutture ospedaliere presentano precarie condizioni igienico-sanitarie e risultano spesso prive di materiale sanitario e di medicinali. Si consiglia, pertanto di munirsi di una scorta di medicinali di prima necessità e di quelli di pronto soccorso soprattutto se si intende viaggiare fuori della capitale e delle principali località turistiche.

CLIMA

Il mesi tra novembre e marzo sono i più indicati per un tour itinerante dell’isola: le piogge sono rare (ma non impossibili) e la temperatura diurna vi permetterà di godere del viaggio senza patire troppo caldo ed umidità. Al mare le temperature dovrebbero attestarsi attorno ai 28°, anche se l’acqua resta un po’ freddina, con una temperatura attorno ai 18°. Ricordatevi di portare sempre con voi un foulard ed una felpa che vi ripari dall’aria condizionata che nei locali comuni (ristoranti, hall etc etc) viene sempre tenuta molto alta.

 COSA METTERE IN VALIGIA

Abiti assolutamente informali e comodi. Prevedete una giacca a vento leggera, tipo K-way, per eventuali scrosci di pioggia. Ma per il resto costume da bagno obbligatorio, abiti leggeri in cotone e lino, cappello contro il sole ed occhiali. Non dimenticate la crema solare e scarpe comode.

MONETA / CARTE DI CREDITO

Per i turisti è stato creato il peso convertibile (CUC) . 1 euro è  più o meno pari a 1 CUC. La valuta straniera va dichiarata all’ingresso del paese per cifre superiori ai 5000 USD e l’esportazione non può superare quanto dichiarato in entrata. ATTENZIONE: sull’isola non hanno corso legale i dollari statunitensi. Considerato l’altissimo tasso che viene applicato al cambio USD/CUC (gravato del 10% di commissione), è assolutamente consigliato il cambio di EURO (e non $) in CUC  reperibili molto facilmente presso tutti gli uffici preposti, le banche e la maggior parte degli hotels (È assolutamente VIETATO  il cambio al mercato nero).CARTA DI CREDITO Sono accettate le carte Visa e MasterCard nei grandi centri e nei grandi esercizi commerciali, per il  resto è necessaria la valuta locale. (non sono accettate carte di credito emesse da istituti bancari  statunitensi). PRELIEVO BANCOMAT NON DISPONIBILE.

TELEFONO / INTERNET

I costi delle chiamate con i CELLULARI  sono molto alti ; troverete ovunque degli internet point. Negli hotel delle città principali funziona il wi fi. Telefonare in genere  anche dagli hotel costa CARISSIMO.

VIDEO / FOTO

Non ci sono particolari restrizioni nel girare video e scattare foto, escluso negli aeroporti, ad installazioni e automezzi militari, edifici governativi, ponti e militari in divisa. In ogni caso, nel dubbio vi consigliamo di chiedere alla guida il comportamento da adottare riguardo alla fotografia.

PRESE CORRENTE

Negli alberghi internazionali la corrente di solito è a 220 volt (nelle abitazioni ed uffici 110 Volt)  con spine di  modello europeo. Può capitare di trovare le spine lamellari. Necessario munirsi dunque di ADATTATORI universali !!! Sono possibili sospensioni dell’erogazione della luce e dell'acqua.

ORA LOCALE
Cuba è 6 ore indietro rispetto all’Italia.

LA CUCINA

La cucina cubana unisce spunti spagnoli e africani utilizzando ingredienti locali. Piatti come Moros y Cristianos (Mori e Cristiani; riso con fagioli neri), arroz con pollo (riso e pollo) e picadillo (carne tritata e riso) sono molto diffusi, così come le minestre a base di Musa paradisiaca, lathyrus sativus o fagioli. Il fufú (banane verdi bollite ridotte in purè e condite con il sale) in genere accompagna la carne. Una gustosa leccornia da non perdere nei chioschi all'aperto è la fritura de maíz (frittelle di granturco). La birra cubana (cerveza) è eccellente e i cocktail sono leggendari.

MANCE

E' uso lasciare le mance. Sarà prevista una cifra globale all'inizio del viaggio da consegnare all'accompagnatore e sarà poi sua cura occuparsi di distribuirla a guide, facchini, autisti e ristoranti.

DOGANA

Alla Dogana in entrata nel paese è richiesta una buona dose di pazienza. Vi chiederanno se avete un'assicurazione sanitaria e se di recente siete stati in un paese dell'Africa e soprattutto i tempi d'attesa per la consegna dei bagagli possono essere abbastanza lunghi. Il visto d'ingresso viene fatto all'arrivo a Cuba in aeroporto. Il costo del visto è già previsto all'interno della quota del viaggio. Sarà quindi cura dell'accompagnatore presiedere alle operazioni di acquisto dello stesso. Non si pagano più tasse di uscita dal paese in quanto sono già comprese nel costo del biglietto aereo.

ALBERGHI / TRASPORTI / INFRASTRUTTURE

In riferimento agli alberghi, prima di affrontare un Viaggio a Cuba, è molto importante sapere che i servizi sono di livello basso e assolutamente non paragonabili allo standard europeo. Escludendo l’Avana dove il livello è superiore, nelle altre località si richiede spirito di adattamento per quanto riguarda gli inconvenienti che possono accadere come la mancanza di acqua, di corrente elettrica, della lentezza del servizio nei ristoranti (sia degli alberghi che in quelli esterni) e della carenza generale dei servizi. Da considerare inoltre che gli alberghi possono cambiare senza preavviso, anche in corso di viaggio, per ragioni non dipendenti dalla volontà dell’Agenzia.

I mezzi di trasporto possono essere in qualche caso scadenti e la comodità non a livelli europei. I percorsi possono essere molto lunghi e disagevoli (si richiede spirito di adattamento). In particolare per le auto a noleggio si raccomanda di controllare bene lo stato della vettura e delle gomme.

Le infrastrutture stradali sono molto carenti in particolare nell’Oriente di Cuba: dal centro dell’Isola per arrivare fino a Santiago esiste soltanto una strada sempre molto trafficata non solo di auto e bus ma anche di animali vari, carri, biciclette, venditori, dovendo prestare molta attenzione nella guida specialmente se si utilizza l’auto a noleggio e non si conoscono le strade. In particolare non è garantita la percorribilità della strada che segue la costa orientale da Baracoa fino a Holguin in quanto non asfaltata e particolarmente dissestata, in questo caso verrà effettuato un percorso alternativo.

MEDICINALI

E’ difficile reperire medicinali anche di uso comune. Vi consigliamo di portare con voi dall'Italia aspirine, analgesici, medicine per eventuali problemi intestinali, repellenti per le zanzare e creme solari protettive. Vi raccomandiamo di essere organizzati soprattutto con eventuali medicine legate a particolari patologie che non sarebbero reperibili durante il viaggio. Nel caso in cui si abbiano protesi, pace-maker o altro equivalente, oppure si debbano portare nel bagaglio a mano medicine liquide o siringhe è necessario farsi fare una dichiarazione scritta dal proprio MEDICO che riporti in maniera chiara i dati relativi al farmaco in questione e il suo uso. Ci raccomandiamo caldamente di lasciare a casa oggetti personali preziosi e gioielli. Il livello di sicurezza del paese è alto, ma siamo comunque in un'isola con grossi problemi economici. Vorremmo evitare spiacevoli esperienze.

Chiediamo la cortesia di avere banconote di piccolo taglio (5, 10 euro) per la somma indicata per la mancia da distribuire in loco e da consegnarsi all’accompagnatore il giorno della partenza.

SHOPPING

è TASSATIVAMENTE vietata l’esportazione di conchiglie, coralli, sigari (che non siano del monopolio). Inoltre sono soggette a rigorosi controlli anche opere d’arte e di antiquariato.

COME GODERSI IL VIAGGIO AL MEGLIO. Siete prima di tutto voi che fate del vostro viaggio un bel viaggio. Il bicchiere va guardato mezzo pieno. Sempre. Cerchiamo di diventare noi un po’ CUBANI, sorridendo per eventuali tempi di attesa, rilassandoci e respirando lentamente. Se anche noi impariamo a rallentare i nostri ritmi e adeguarci ai loro sarà un viaggio stupendo.