Italia

    15/03/2019

    BANSKY & LA STREET ART, Milano

    Qual è la vera identità di Banksy? Dello street artist di Bristol che dagli anni ’90 ha ricoperto i muri di Londra con le sue opere pungenti e provocatorie con un linguaggio così immediato e insieme intelligente e poetico, non si conosce il nome. Lavora di notte in luoghi imprevedibili, si copre il viso, rilascia interviste solo via mail. Regala opere create abusivamente, che poi sorprendono la mattina alla luce del sole. Così come ogni graffitista, Banksy inizia a dipingere, per vedere poi le sue opere cancellate da imbiancature “riparatrici”. In una decina d’anni la sua fama diventa inarrestabile: i suoi lavori vengono ricercati dal mercato inglese e americano, le sue opere riconosciute nello stile e nel messaggio e richieste anche quando questo comporta l’acquisto di un intero muro!

    La Street Art a Milano sta diventando sempre di più l’arte che racconta la città, i suoi personaggi celebri, il suo passato e le sue eccellenze. E lo fa anche come strumento di condivisione e collaborazione tra il territorio e i suoi cittadini, diventando strumento di riqualificazione, cultura e valorizzazione dei quartieri.

    Tempo massimo di prenotazione 15 Febbraio 2019

    Vai al dettaglio
    22/03/2019

    1630. LA PESTE A TORINO

    Nel 1630 il Nord Italia fu messo in ginocchio da una violenta ondata di peste, la stessa descritta in modo eccellente da Alessandro Manzoni nel celebre romanzo “I Promessi Sposi”. Il racconto manzoniano, croce e delizia di generazioni di studenti, è ambientato in buona parte a Milano, perciò la peste del 1630 viene collegata soprattutto a questa città. Ma il morbo infettò anche Torino e fu devastante! Torino si trasformò in una città-lazzaretto popolata soltanto da ammalati infetti e cadaveri insepolti. Pochi furono i coraggiosi che rimasero a fronteggiare l’emergenza. Tra questi, il sindaco Bellezia e il medico Fiochetto, autore del “Trattato della peste, et pestifero contagio di Torino”. Questo tour, ideato e condotto da La Civetta di Torino, vi porterà alla scoperta delle testimonianze della nefasta calamità che ancora oggi si trovano nascoste nel centro storico, tra vecchie chiese e antiche spezierie.

    Prenotazione fino ad esaurimento posti (massimo 30 persone)

    Vai al dettaglio
    29/03/2019

    TEATRO ALLA SCALA & CASA MANZONI, Milano

    Una visita ricca e avvincente che rivela il “dietro le quinte” del Teatro d’opera più celebre al mondo: la Scala di Milano. Un percorso in teatro durante il quale si proverà l’emozione di sedersi nel Palco Reale, si scopriranno i segreti di quei palchi storici che hanno conservato antichi arredi fatti di specchi, stucchi e pitture, si conoscerà la moderna tecnologia del palcoscenico rinnovato nel recente reasturo, ci si troverà al centro della gran macchina teatrale, si prenderà posto fra i loggionisti, lassù in Galleria. Ma non finisce qui …

    Dopo mesi di restauro e riallestimento, finalmente si è riaperta al pubblico la Casa dove Alessandro Manzoni visse dal 1813 alla sua morte nel 1873. Un luogo affascinante ed emozionante, ricco di memoria e di testimonianze che mostrano il Manzoni letterato, l’uomo, la sua famiglia e gli amici, le sue opere, i luoghi manzoniani e i libri che raccolse nella sua biblioteca e, ovviamente, non può mancare un approfondimento sui Promessi Sposi.

    Tempo massimo di prenotazione 25 Febbraio 2019

    Vai al dettaglio
    06/04/2019

    IL CIMITERO MONUMENTALE DI TORINO TRA CURIOSITA’ E PERSONAGGI ILLUSTRI

    Visitare un cimitero? E perché mai? Sono in molti a porsi queste domande. Trascorrere del tempo passeggiando per i viali del cimitero soffermandosi a leggere un’antica epigrafe o ad osservare una fotografia in bianco e nero è una pratica considerata piuttosto insolita dalla maggior parte delle persone. Spesso il cimitero è sentito come un luogo negativo, che si tende ad allontanare perché mette in contatto con il pensiero della morte e con il sentimento del dolore. Eppure il cimitero è un luogo estremamente comunicativo, attraverso il quale si possono scoprire tante cose. Scrigno di tesori storico-artistici, custodisce memorie collettive e individuali di grande importanza, che è necessario tramandare alle generazioni future. Questo tour, ideato e condotto da La Civetta di Torino, vi farà conoscere la storia del cimitero principale della città, entrato in attività nel 1829. Attraverso la visita dei settori storici, scoprirete tante curiosità, dal sarcofago egizio alla “tomba dij rat”, e le tombe dei personaggi più famosi, da Silvio Pellico a Fred Buscaglione. Un percorso dedicato a chi non conosce ancora le meraviglie del cimitero più importante di Torino, vero e proprio “museo a cielo aperto”.

    Prenotazione fino ad esaurimento posti (massimo 30 persone)

    Vai al dettaglio
    12/04/2019

    SANT’AMBROGIO & CIMITERO MONUMENTALE, Milano

    Il fascino del romanico, la sobrietà e la purezza delle linee, il caldo colore del cotto, l’arte e la fede, la bellezza e il mistero divino del lontano medioevo lo respiriamo nella chiesa milanese che, più di altre, ha conservato integra il suo volto antico. La Basilica di Sant’Ambrogio, fondata dal nostro Santo patrono nel IV secolo su di un’antica area cimiteriale e dedicata ai Martiri, fu ricostruita pressoché integralmente nel corso dei secoli IX e XII assumendo la forma romanica a tutti nota e cara…

    La “città dei morti” parla di speranza, di una vita oltre la morte, di una possibilità, non remota, di riscatto… parla di eternità, un mistero che si svelerà solo varcando la soglia di una dimensione “altra”. Lo leggiamo negli epitaffi che, soprattutto sulle tombe più antiche, rivelano l’umanità, le virtù di chi ha lasciato questa terra e attende la promessa della vita eterna. Lo vediamo tra i numerosi simboli, talvolta di un’evidenza che ci spiazza, talvolta più misteriosi, che decorano i sepolcri. Tutto ci parla del senso della morte, ma soprattutto dell’amore della vita. Porte che si aprono sull’oscurità dell’infinito, fiori che non sono solo un omaggio gentile a chi non c’è più, piramidi che ci rimandano ad una delle forme più antiche di monumento funerario, colonne spezzate come la vita di chi prematuramente ha varcato la soglia dell’Aldilà, clessidre…

    Tempo massimo di prenotazione 8 Marzo 2019

    Vai al dettaglio
    04/05/2019 - 10/05/2019

    CILENTO, NAPOLI & MATERA : Passioni a km 0

    Lasciate a casa l’orologio. I ritmi partenopei non potranno fare altro che ammaliarvi. Ed insieme ad essi le bellezze di questo lembo di terra italiana ricco di arte, storia, architettura e paesaggi. Non c’è bisogno di traversate oceaniche. Pochi km ci separano da questo mondo un pò arcaico, che però ha una storia tutta sua da raccontare, con tradizioni particolari, usanze, musiche e genialità gastronomiche. Passerete da centri cittadini di inusitata bellezza, alle incredibili costruzioni di Matera, con i suoi “sassi”. Calcherete le orme degli antichi popoli della zona di Paestum e vi perderete nelle mille affascinanti sfaccettature della poliedrica Napoli….una città che, anche a ritornarci mille volte, saprà sempre sorridervi con malizia e regalarvi nuove scoperte e nuovi scorci.

    Tempo massimo di prenotazione 4 marzo 2019 

    Vai al dettaglio
    01/06/2019 - 07/06/2019

    ISOLE EOLIE: Alicudi, Filicudi, Lipari, Panarea, Salina, Stromboli e Vulcano

    Settemila anni di storia e la bellezza di una natura indomita. Questa è l’anima delle Eolie. Vulcano, Stromboli, Alicudi, Panarea, Filicudi, Lipari e Salina sono le tappe di un viaggio nel cuore del Mediterraneo, con i suoi colori vividi, una brezza marina che altro non è se non preludio alla voglia di libertà latente in ognuno di noi e spesso sopita. Un’atmosfera che ha conquistato scrittori come Dumas e Maupassant, un non so che di sfuggente, accattivante, un tendere continuo verso l’orizzonte, per cercare nuovi mari, nuove spiagge, nuove storie da farvi raccontare e poi…a vostra volta…raccontare. 

    Tempo massimo di prenotazione 22 marzo 2019

    Vai al dettaglio
    06/06/2019 - 09/06/2019

    PARMA & DINTORNI: Castelli del Ducato & Food Valley

    Va in scena l’Italia. Quella bella, di cui siamo orgogliosi e che tutti ci invidiano. Quella che sa vivere e ci regala mille spunti per farlo. Con le sue opere d’arte e gli infiniti affreschi. Con i panorami punteggiati di vigneti, ed i castelli arroccati. Con storie di famiglie onorate i cui destini si sono accompagnati alle note eleganti di Verdi. Un’Italia armonica dove il tempo fluisce e defluisce di borgo in borgo, di residenza in residenza, di tavola in tavola. Eh….perchè qui è inevitabile, il tour è anche nei sapori, nelle ricette, nelle eccellenze di un territorio che è stato benevolo con l’uomo. E questi ne ha approfittato creando una delle cucine più varie, gustose e famose del nostro territorio italiano.

    Tempo massimo di prenotazione 28 febbraio 2018

    Vai al dettaglio
    20/09/2019 - 22/09/2019

    BURCHIELLO E LE VILLE DEL BRENTA

    Un tour in cui il principale protagonista svolge il ruolo di narratore: il fiume racconta la storia di una tradizione. Il Brenta fa da cicerone, mentre il Burchiello ne solca le acque oggi come ieri: quella che era la nobile imbarcazione in legno, con la sua elegante cabina ed i suoi balconi finemente lavorati, gli specchi tipici di quel gusto barocco veneziano, che spinto a remi o dalla forza del vento percorreva il tragitto lagunare da Padova a Venezia. I Burchielli, a bordo dei quali per quattro secoli  si svolse la dolce vita veneziana, dove i nobili e i patrizi, le dame e i cicisbei creavano quel pittoresco ambiente che possiamo immaginare solo rievocando un poco le storie del grande seduttore Giacomo Casanova. Un fascino che ha incantato molteplici artisti e scrittori, tra cui Lord Byron, Goethe, D’ Annunzio, Goldoni. Ad ornare il percorso del Burchiello i grandi artisti ed architetti, le cui mani hanno abbellito le tutt’altro che umili dimore dei facoltosi passeggeri del bel traghetto, Tiepolo, Veronese e pare quasi rimbombare il nome di Andrea Palladio. Un tour che sfiora più di settanta ville bellissime e ricche di storia, a bordo di quello che oggi è un battello bianco che incede lento mentre, erede di antiche tradizioni, porta indietro nel tempo.

    Tempo massimo di prenotazione 22 febbraio 2019

    Vai al dettaglio
    02/10/2019 - 07/10/2019

    UMBRIA: Valli sinuose ed antichi borghi nel cuore dello stivale

    Qualcuno così scriveva:” L’Umbria è un mondo intero, un continente, non una piccola regione d’Italia. Qui il tempo ha un ritmo differente perché tutti gli orologi segnano anche l’eterno e l’inutile.”

    Ed è questo senso di eterno, misto ad un gusto sublime dell’estetico….e dell’inutile quindi, a rendere questa porzione italica tanto amena, piacevole, quasi idilliaca. Nessuno si asterrà dal pensare, almeno una volta nel corso del viaggio, a quanto sarebbe bello vivere da queste parti, immersi nella storia, nelle arti, nella fede e nel silenzio che scaturisce unicamente da una profonda percezione di un equilibrio e pace che si sprigionano da ogni dove.

    Tempo massimo di prenotazione 1 luglio 2019

    Vai al dettaglio