Il profumo della papaya verde

VietFilm

Fiaba di Cenerentola narrata con i quieti tempi estatici orientali, in armonia con i sensi e sensuali in quanto congiunti alla Natura, al cibo, ai colori, ai sapori, alla musica. "Camera d'or" a Cannes, l'esordio del vietnamita Tran Anh Hung, di stanza a Parigi dal 1975, unisce minimalismo (poesia dei particolari e degli impercettibili moti d’animo) e formalismo (una Saigon tutta ricostruita in studio, la ricercata tavolozza di colori della fotografia di Benoit Delhomme e Laurence Trémolet) mai fine a se stesso, bensì teso a sottolineare la magia delle sensazioni vitali, per una soggettiva percettiva della candida, dolce, bimba protagonista (poi ragazza con il volto di Tran Nu Yen-Khe, moglie del regista), che ha il dono della serenità quando tutti, intorno a lei, soffrono.

Titolo: Il profumo della papaya verde

Regia: Anh Hung Tran

Interpreti:  Tran Nu Yen-Khe, Lu Man San, Truong Thi Loc, Vuong Hoa Hoi.