La volpe azzurra


LibroIslanda

Il 17 aprile 1868 una nave immensa si arena su una spiaggia della penisola di Reykjanes, in Islanda. Nella stiva, tra i barili di olio di fegato di merluzzo, viene trovata Abba, una giovane ritardata ridotta in fin di vita.La soccorre il naturalista Fridrik Fridjonsson, amante della bella vita, che la prende a vivere con sé e per lei cambia decisamente abitudini e atteggiamenti. Da dove viene Abba?




Quale triste passato nasconde la sfortunata creatura? Poco a poco Fridrik scopre che il reverendo Baldur Skuggason, parroco della comunità locale, è fortemente coinvolto nel destino della ragazza. E, proprio come gli spiriti di cui narrano le antiche saghe, sotto le vesti di agnello l'uomo nasconde un animo da lupo. La vicenda esplode quando Abba muore, e tra il naturalista e il prete si giunge alla resa dei conti definitiva...

La volpe azzurra incarna lo spirito della terra. Essa rappresenta la vita in tutta la sua bellezza, la sua semplicità e la sua forza. La volpe è al tempo stesso la luce di Dio che illumina il mondo. Il male diventa vittima del bene nel momento stesso in cui il primo cerca di distruggere quest'ultimo. Il destino del mondo è aggrovigliato a queste due forze. Esse diventano padre e figlia, vittima e carnefice, uomo e animale per poi alla fine unirsi e diventare luce della loro stessa....LUCE.

Titolo    La volpe azzurra. Skugga-Baldur. Una leggenda islandese
Autore    Sjón
Prezzo di copertina € 8,40
Dati    2006, 110 p., brossura
Traduttore    Cosimini S.
Editore    Mondadori  (collana Piccola biblioteca oscar)