MAROCCO

Visitare il Marocco significa venire catapultati in una realtà magica di colori e sapori unici. Un mix di storia ed archietttura in città favolose come Marrakech. Ma anche il silenzio ed il fascino di kashbe cristallizzate nel tempo nel cuore di un deserto spettacolare, custode di imperiture tradizioni e di strade carovaniere antichissime.

Documenti necessari e visto turistico

Per entrare in Marocco è necessario il passaporto valido per 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese.

Dogana

http://www.agenziadogane.it/

Moneta

L'unità monetaria del Marocco è il dirham.

Il valore delle banconote è scritto in arabo e francese, quello delle monete solo in arabo. E' assolutamente vietato importare ed esportare valuta marocchina mentre non vi sono restrizioni per quanto riguarda la quantità e il tipo di valuta straniera che si può portare con sé.

Per cambiare è necessario rivolgersi alle banche o agli uffici di cambio autorizzati (tutti i giorni con orario 10-14,16-20; è necessario conservare la ricevuta). E' illegale cambiare il denaro per strada.

Le carte di credito sono accettate nei grandi alberghi, ristoranti, negozi e spesso persino nei souk.

Con quelle dotate di codice PIN si può prelevare dagli sportelli automatici anche se è sempre preferibile rivolgersi alle banche.

Non ci sono problemi a cambiare euro, moneta che viene anche accettata direttamente in moltissimi negozi per pagare i vostri acquisti.

Cosa mettere in valigia

Abiti in cotone per la giornata ed una maglia pesante e una giacca a vento per la sera. Cappello e occhiali da sole. Scarpe robuste e sandali, borraccia, farmacia da viaggio (oltre ai medicinalidi base, collirio, pastiglie per depurare l'acqua, crema idratante e contro le scottature),  sacco di plastica antisabbia per la macchina fotografica. Si consiglia di usare uno zaino o un borsone morbido, le valigie rigide sono del tutto inadatte.

Elettricità e voltaggio

Il voltaggio più diffuso è 220 v ma in alcune zone c'è ancora la corrente a 110 v. Spesso le prese hanno solo due buchi, mancando quello di messa a terra: prestate quindi attenzione quando usate gli apparecchi elettrici. Non è necessario l'adattatore.

Cucina

La cucina marocchina è una delle migliori e più variate del mondo e non è particolarmente grassa nè speziata.

Del tajine e del cuscus, piatti che compaiono nella tavola di ogni ristorante, esistono innumerevoli varianti a seconda delle zone.

Il tajine è uno stufato di carne o pesce e verdure cucinato lentamente in una caratteristica pentola conica in coccio che ne prende il nome: è ottimo e costituisce spesso un piatto completo così come il cuscus (che si dovrebbe mangiare con le mani).

Clima e temperature

I periodi migliori per recarsi in Marocco sono rappresentati dalle stagioni intermedie: primavera e autunno. Non fa ancora molto caldo e il cielo è terso.

Norme di comportamento

Il Marocco è un paese musulmano e quindi è bene prestare attenzione all'abbigliamento soprattutto nelle zone non altamente turistiche (evitare vestiti succinti e scollati per le donne, per gli uomini sarebbe più opportuno indossare pantaloni lunghi). Le manifestazioni di affetto tra uomini e donne, anche se sposati, sono disapprovate.

Durante il Ramadan è bene non mangiare, bere e fumare in pubblico durante le ore diurne.

Chiedere sempre il permesso prima di fotografare qualcuno, soprattutto le donne, e non fotografare potenziali obiettivi strategici.

In Marocco è vietato l'accesso alle moschee ai non musulmani ad eccezione della moschea Hassan II di Casablanca.

Non usare mai la mano sinistra per toccare il cibo, per accarezzare i bambini o per consegnare regali o denaro.

Per girare nelle medine, veri labirinti, il consiglio è quello di avvalersi di una guida almeno alla vostra prima uscita. Considerato che, in quanto stranieri, sarete comunque circondati da una moltitudine di persone che vi offriranno i loro servigi il nostro consiglio è il seguente: rivolgetevi a una guida autorizzata (le tariffe sono di 15 euro per mezza giornata, 25 euro per la giornata intera) o alla persona che vi da più affidamento e otterrete il duplice scopo di sbarazzarvi di tutte le altre (ci penserà lei stessa in modo molto convincente) e di girare tra i negozi senza paura di perdervi. E' comunque bene precisare che, rispetto a qualche anno fa,si è ridotta moltissimo la presenza di questi improvvisati "aiutanti" anzi, nei suq di Fes e Marrakech potete girare tranquillamente per ore senza che nessuno vi dia il minimo fastidio; al tempo stesso, se doveste avere necessità che qualcuno vi indichi la strada si faranno in quattro per aiutarvi.

Salute

E' necessaria particolare cura igienica durante tutta la permanenza: bere acqua imbottigliata al fine di evitare spiacevoli diarree, non mangiare verdura cruda, sbucciare la frutta.

Telefoni

Per telefonare in Italia dal Marocco bisogna comporre lo 0039 seguito dal il numero dell'abbonato completo di prefisso.

Tariffe ridotte del 40% il sabato dopo le 12.30, la domenica e i giorni festivi. Nei giorni feriali, dalle 20 alle 24 riduzione del 20%.

Le cabine telefoniche (teleboutique) funzionano con monete o schede in vendita da tabaccai e uffici postali; anche nei paesi più piccoli non avrete inoltre difficoltà a telefonare dai telefoni pubblici installati lungo le strade.

I telefoni cellulari GSM funzionano in buona parte del territorio, qualche difficoltà potreste averla solo in alcune zone desertiche del sud. Wi-fi disponibile negli hotel.

Fuso orario

L'ora del Marocco è quella del meridiano di Greenwich ovvero 1 ora indietro rispetto all'Italia: quando in Italia sono le 12 in Marocco sono le 11 (le 10 durante il periodo dell'ora legale in Italia).