Medicine

myHealth-travel-med-image-1024x768

Per informazioni sulla situazione sanitaria aggiornata dei singoli paesi:

Centro di Medicina dei Viaggi della Divisione "A" di Malattie Infettive dell'Ospedale Amedeo di Savoia di Torino

Le regole per viaggiare in sicurezza

Sono circa 18 milioni gli Italiani che annualmente partono per località estere, preferibilmente tropicali. Di questi, circa uno su quattro ritorna a casa con problemi di salute, dalla conosciuta diarrea del viaggiatore, che colpisce dal 30 al 80% dei turisti, a patologie ben più gravi come malaria, epatite A e B, febbre tifoide, dengue o una delle malattie sessualmente trasmissibili.

La causa di quest'aumento è legata alla insufficiente informazione sulle norme da osservare prima, durante e dopo un viaggio. Queste regole sono:

  • Andare dal proprio medico curante per valutare il proprio stato di salute prima della partenza e al ritorno dal viaggio.
  • Conoscere bene la profilassi, le vaccinazioni obbligatorie o facoltative da eseguire e i comportamenti da tenere nel paese di destinazione.
  • Attenersi alle più elementari norme igieniche.
  • Mangiare alimenti ben cotti.
  • Non bere l'acqua dei rubinetti, ma utilizzare quella imbottigliata e il the.
  • Non mangiare cibi venduti dagli ambulanti locali.

Medicine

Il viaggio rappresenta uno stress per il fisico, il cambiamento di fuso orario, di abitudini alimentari e di vita può provocare disturbi e malesseri.

E' prudente evitare affaticamenti; fare uso di acqua imbottigliata per consumi alimentari; evitare cibi crudi e, comunque, a rischio quali uova, frutta, verdure, etc.

Si consiglia di portare qualche analgesico e antidolorifico, qualche medicinale contro il raffreddore o contro i disturbi gastrici e intestinali.

E' comunque utile che il viaggiatore porti con sé:

Alcuni farmaci che potrebbero essere utili, poiché la diarrea del viaggiatore è l'affezione più frequente nei viaggiatori, è opportuno portare con sé un antimicrobico ad ampio spettro (microrganismi aerobi, anaerobi e micobatteri) e basso assorbimento sistemico.

Un termometro, un antipiretico (contro la febbre), un analgesico ed un antisettico delle vie urinarie. Garze sterili, disinfettante e tutto l'occorrente per una rapida medicazione.

NB Se si viaggia in zone malariche , è bene rifornirsi le scorte degli antimalarici prescritti in quantità sufficiente e quelli per l'automedicazione (farmaci di riserva da usarsi nel caso di comparsa di sintomatologia malarica ed impossibilità a raggiungere presidi medici), di un insetticida ed eventualmente di zanzariere al piretro.

Medicine nel bagaglio a mano

Quando si hanno farmaci e iniezioni nel bagaglio a mano è consigliabile portare con sé un certificato medico che attesti l'esigenza di assumerli. I farmaci dovrebbero essere imballati in modo da poter resistere agli urti e se possibile ripartiti tra più colli.

È consigliabile portare con sé nel bagaglio a mano da una volta e mezzo a due volte la quantità richiesta, perché in casi eccezionali i voli possono essere ridiretti su altre destinazioni o la loro partenza ritardata, anche ci si trova già sull'aeromobile.

Informazioni utili in viaggio (a cura di Lufthansa)