MESSICO

Messico, terra ricca di bellezze naturali, archeologia, folklore, depositario di una delle più affascinanti civiltà della storia: i Maya. Un viaggio che unisce storia e natura, popolazioni ed atmosfere.

 

Documenti necessari

Ai cittadini italiani per entrare in Messico non occorre il visto ma è sufficiente il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dal momento di ingresso.

Dogana

http://www.agenziadogane.it/

Moneta

l nuovo Peso Messicano o Nuevo Peso è stato introdotto nel 1993 (solitamente scritto N$). E' formato da 100 centavos ed è l'equivalente a 1000 vecchi pesos. Fate attenzione al fatto che la sigla del peso (S barrata una sola volta) e quella del dollaro (S barrata due volte) si assomigliano notevolmente!

Giacché il peso non è reperibile in Italia si consiglia di cambiare direttamente gli euro (o i dollari) all'arrivo in Messico. In tutto il Paese accettano tranquillamente banconote in dollari e in euro anche nei negozi (generalmente non accettano tagli da 100 USD nei negozi).

La situazione è diversa per il Chiapas dove anche nei luoghi più turistici avrete difficoltà a pagare in moneta diversa da quella locale e con difficoltà accettano biglietti in euro o dollari di piccola taglia purché in ottime condizioni . Avvertenza: pagare in dollari o euro è spesso fattibile, ma generalmente è sconveniente perché applicano la trasformazione 10 euro=10 USD=100 pesos, che vi fa perdere il 10% del potere di acquisto se pagate in dollari e il 30% se pagate in euro. Consigliamo di cambiare e pagare con moneta locale.

Cosa mettere in valigia

Abbigliamento molto pratico ed informale. Prevedete indumenti più pesanti per il periodo che si trascorrerà nella regione del Chiapas dove soprattutto la notte la temperatura cala. Per i pernottamenti nella zona del Chiapas prevete anche pigiamo pesanti in quanto gli interni spesso non sono adeguatamente riscaldati. Raccomandiamo una crema solare ad elevato fattore di protezione e cappello. Scarpe comode, da ginnastica o da trekking e costume da bagno.

Elettricità e voltaggio

Voltaggio di 120 V con una frequenza di 60 Hz. Prese con due lamelle piatte per cui si necessita un adattatore.

Cucina

I classici alimenti della dieta messicana sono il mais e i suoi derivati, i fagioli e il chili. Oltre ai conosciuti tacos o alle tortillas moltissime sono le ricette messicane da assaggiare come ad esempio i tamales, un pasticcio di mais e carne ripieno fatto cuocere in foglie di banano o granturco, oppure i fiori di zucca ripieni di pollo e tortillas, il barbacoa è invece la grigliata mista di carni; la taquiza mixta sono cinque tipi di tacos con riso; i chiles rellenos, peperoni ripieni con salsa di mango, ma anche pesce nelle zone di mare, deliziosi i cocktail di gamberetti e polipo.

Clima e temperature

Il Messico è visitato durante durante tutto l'anno (sugli altopiani in maggio-ottobre e nelle zone costiere in ottobre-maggio), ma l'alta stagione si concentra nel periodo meno piovoso (dicembre-marzo) quando massima è l'affluenza anche nelle località balneari come Cancun o Acapulco.

Va ricordato che l'area meridionale del Messico (Yucatan e Chiapas) presenta spesso rovesci temporaleschi anche nella stagione secca di ottobre-maggio cui seguono quasi immediatamente cieli rischiarati e tersi). Il mese di settembre è considerato il più a rischio per quanto riguarda gli uragani. Le zone solitamente colpite da tali fenomeni sono tutta la costa del Pacifico, il Golfo del Messico, la penisola dello Yucatan e, in generale, il sud-est del Paese.

Il clima di Città del Messico, situata ad oltre 2200 m sopra il livello del mare, è temperato con precipitazioni periodiche. L'altezza e l'alto tasso di inquinamento (soprattutto marzo-aprile-maggio) consigliano cautela a chi ha problemi cardiocircolatori e di respirazione.

Durante i mesi che vanno da giugno a novembre, le giornate sono caratterizzate da mattinate soleggiate con progressivi annuvolamenti e temporali pomeridiani e serali. Per i restanti mesi dell'anno il clima si presenta estremamente secco.

La temperatura massima nel periodo delle piogge e di 25°C, con elevatissima umidità (sensazione percepita: oltre 30°C), per raggiungere poi nelle ore notturne un valore minimo che va dai 7° ai 10°C. Durante il periodo secco la temperatura supera abbondantemente i 30 °C nelle ore più calde, mentre la notte si registra un forte sbalzo di temperatura con valori che possono raggiungere i 4°-6°C.

Salute

L'alto tasso di inquinamento presente nella capitale (soprattutto nella stagione secca che va da novembre a maggio) consigliano cautela a chi a problemi respiratori e cardiocircolatori; chi non ne soffre può comunque avvertire mal di testa, nausea, bruciore agli occhi. Lievi infezioni gastroenteriche sono frequenti dovute ad alimenti o bevande inquinati, in linea di massima l'unico problema che avrete probabilità di incontrare è la diarrea (dai turisti chiamata simpaticamente la vendetta di Montezuma), quindi attenzione ai cibi e alle bevande!

Fuso orario

Il Messico abbraccia 3 fusi orari differenti.

L'Hora Oficial de Pacifico comprende la zona della Bassa California e comporta 9 ore in meno rispetto all'Italia;.

l'Hora Oficial de las Montanas comprende la zona della Bassa California del Sud, Chiuahua, Nayarit, Sinaloa e Sonora e comporta 8 ore in meno rispetto all'Italia;

l'Hora Oficial del Centro comprende la zona di Città del Messico e comporta 7 ore in meno rispetto all'Italia.

Il Messico adotta l'ora legale, quindi il fuso orario nei confronti del nostro Paese resta tale tutto l'anno.

Messico sul web

http://www.visitmexico.com/it/