Mosca. Autobiografia di una città.- Pigareva Tatjana

copertinalibromsca

Come in una matrioska, appare a poco a poco una grande capitale europea con l'anima di un villaggio: Mosca, una megalopoli di più di dieci milioni di abitanti dove qualsiasi spostamento implica un viaggio attraverso il tempo e lo spazio.




Il passaggio e il peso della storia hanno lasciato la loro impronta nella civitas che era stata dichiarata "terza Roma", che Madame de Staël chiamò "Roma tartara" e che finì col diventare la Roma del comunismo. Riflesso di tutto un Paese, l'ereditiera di Bisanzio continua a essere un luogo di frontiera tra due mondi con la sua caratteristica identità eurasiatica. Attraverso le sue leggende e la sua gente questo libro ci invita a scoprire, sotto la dismisura e il caos apparente, la magia e la bellezza occulte; è impossibile non soccombere al fascino di Mosca. Dice Tat'jana Pigarëva che Mosca è una città che richiede tempo e sforzo, ma che, una volta scoperta, diventa una passione. Passione e uno sguardo attento e generoso è quello che riversa l'autrice per trasmettere la memoria di tutta una generazione.

 


Titolo: Mosca. Autobiografia di una città. Collezione privata di storie urbane
Autore: Pigareva Tatjana
Prezzo: € 14,00
Dati: 2008, 263 p., ill., brossura
Traduttore: Badin F.
Editore: FBE (collana Le Caravelle)