Oman

WadiShab

Oman: paese che alterna tradizione e modernizzazione. Ma sempre in maniera gentile....quasi cortese. I visitatori ricevono un'ottima accoglienza dalla gente locale, le città sono pulite, i deserti bellissimi. E’ un sultanato, ossia una sorta di monarchia ereditaria in cui il potere passa di padre in figlio, rigorosamente maschio, ma per molti aspetti presenta caratteristiche alquanto diverse se paragonato agli stati arabi che lo circondano. A livello paesaggistico alterna distese di sabbia a montagne rocciose, con vette che raggiungono anche i tremila metri. Si passa da dune desertiche a canyon stretti e lunghi che nascondono piccoli villaggi circondati da oasi di palme e che traggono la propria sopravvivenza spesso da sorgenti d’acqua naturale.
Imperdibili, sono sicuramente i forti. Una volta dimore dell’Iman, non solo capo religioso ma anche politico, erano basi militari, prigioni, punti di riferimento per molti villaggi. I piu’ importanti, Nakhal, Nizwa, Balha, sono visitabili, altri no perche’ ancora sedi militari.

VISTI E DOCUMENTI DI VIAGGIO

Per visitare l'Oman è necessario il passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di rientro nel Paese. Per l'ottenimento del visto (costo 42 €) si dovrà far pervenire in CTC scansione del passaporto e scansione di una fototessera.

ORA

Lancette avanti di 3 ore rispetto all'Italia, 2 quando in Italia è in vigore l'ora legale. In Oman si segue l'ora solare per tutto l'anno.

QUANDO ANDARE E CLIMA

Il periodo migliore per visitare l'Oman è tra ottobre e aprile, con temperature medie diurne attorno ai 25 gradi. In questo periodo nell'interno le temperature notturne possono scendere anche ben sotto i 10 gradi. Durante l'estate il clima è torrido e soffocante, con temperature che superano i 40 gradi.

COSA METTERE IN VALIGIA

Nel preparare la valigia non bisogna dimenticare che l'Oman si trova presso il Tropico del Cancro: bisogna perciò munirsi di crema solare con un buon fattore di protezione. Il repellente per gli insetti non è indispensabile. Non bisogna dimenticare neanche che l'Oman è un Paese musulmano,  perciò le donne dovrebbero evitare pantaloncini, gonne corte e scollature. Per l'uomo non ci sono restrizioni particolari, ma è consigliabile evitare i pantaloni corti se non volete suscitare l'ilarità dei passanti! La Grande Moschea di Muscat è visitabile anche dalle donne, ma solo con il capo e le braccia coperte.

ELETTRICITA'

Voltaggio di 240 V con una frequenza di 50 Hz  e prese Europee

CUCINA OMANITA

La cucina tradizionale omanita non ha grandi specilità ma propone generalmente i piatti tipici della gastronomia araba e indiana. Piatto nazionale è praticamente il pollo al curry.  Si trova ovunque  riso e cous cous cucinato insieme a carne, di capra o pollo, grigliata o stufata, e pesce, il tutto arricchito dalle spezie, cardamomo, cumino, zenzero, zafferano, pepe.

MONETA

La moneta locale è il rial omani, diviso in millesimi, detti baisa.

Banche e cambia valute si trovano facilmente nei centri principali; Le carte di credito più diffuse sono accettate soprattutto nei centri principali.

SICUREZZA

L'Oman è uno dei Paesi più tranquilli dell'area del Golfo Persico. Qui vivono arabi, indiani, persiani, baluci, africani, sudasiatici (provenienti dallo Sri Lanka, dal Bangladesh, dall'India, dal Pakistan)