Pollo al burro a Ludhiana

«Il mio progetto prevedeva la visita di almeno venti cittadine sparse per l'India, in modo da ottenere un campione ragionevolmente rappresentativo della realtà urbana provinciale. Preparai rapidamente l'elenco dei luoghi che pensavo di dover vedere. Poi, finalmente, un bel giorno mi lasciai alle spalle preoccupazioni finanziarie e logistiche, e fui pronto a partire.» C'è un'India che tutti conoscono, quella dei tour organizzati, dei paesaggi esotici, dei templi della spiritualità o dei palazzi dei maharaja, ma ce n'è un'altra che sfugge all'osservatore straniero. Ed è a questa fetta di Paese, inedita, ma pur sempre gigantesca, a cui Pankaj Mishra dedica il suo viaggio, un vero e proprio itinerario di scoperta tra villaggi, piccoli centri rurali, città dormitorio e periferie. Da nord a sud, a bordo di treni sgangherati, auto scassate, pullman sporchi e sovraffollati, Mishra osserva la vita che scorre, s'immerge «nelle cose» e registra ogni avvenimento, ogni incontro. Le storie che ci racconta mettono a fuoco esistenze e luoghi da cui emergono piccole realtà sociali, politiche, gastronomiche, tanti micromondi in cui il «villaggio globale» è arrivato attraverso il rumore assordante delle televisioni, ma senza distruggerne il tessuto umano e le tradizioni. Il risultato è il ritratto di un'India in cui marginalità e squallore entrano a far parte della nuova prosperità, ma anche di uno stato alla ricerca costante di un'identità comune che possa coniugare modernità e tradizione.

Titolo: Pollo al burro a Ludhiana

Autore: Pankaj Mishra

Edizioni: TEA