Sono una vecchia comunista!


LibroRomania

Com'è possibile nella Romania di oggi che così tante persone, uomini e donne vissuti sotto un regime totalitario e disumano, possano sentire nostalgia per i tempi che furono? Servendosi dell'intermediazione di una vecchia signora che racconta la propria vita in prima persona, Dan Lungu cerca di decostruire il meccanismo della nostalgia e di risolvere questo enigma psicologico.




Emilia Apostoae, che ha vissuto gran parte della vita sotto il "regime del popolo", riceve un giorno la telefonata della figlia Alice (immigrata in Canada) che, in occasione delle imminenti elezioni politiche, esorta la madre a non votare per gli ex comunisti. La telefonata fa precipitare la donna in una grave crisi di identità, dalla quale cercherà di salvarsi rimembrando il passato. Sarà proprio questo tuffo nei ricordi a portarla a mettere in discussione una delle poche sicurezze della sua vita, quella cioè che ai tempi di Ceausescu si vivesse meglio.
Dan Lungu descrive, in modo lieve e divertito, un momento cruciale della storia romena nello scontro fra un passato apparentemente sicuro e felice e un presente estremamente incerto e contraddittorio. Emilia Apostolae, la simpatica e vispa protagonista del romanzo, vede progressivamente sgretolarsi l'immagine di un passato mitizzato, in gran parte coincidente con la sua giovinezza, attraverso il confronto serrato con alcuni personaggi, come la figlia Alice, trasferitasi in Canada, la sarta Rozalia, la cui famiglia è stata vittima dell'intransigenza del regime comunista, e la scoperta di aspetti della realtà a lei sconosciuti. Il romanzo conquista il lettore con la sua pungente ironia e con la vivacità di Emilia

Titolo: Sono una vecchia comunista

Autore: Lungu Dan
Prezzo  di copertina € 18,00
Dati: 2009, 240 p., brossura
Traduttore: Pop I. M.
Editore: Zonza Editori