SRI LANKA

Sri Lanka. Una piccola India. Un microcosmo di etnie, paesaggi spettacolari e fauna. Un viaggio dei sensi, in una piccola isola dove ora regna la pace e dove tutto appare aggraziato, spinto verso una spiritualità estrema.

DOCUMENTI NECESSARI PER IL VIAGGIO:
Passaporto: Passaporto con validità residua di 6 mesi dalla data di rientro in Italia
Visto di ingresso: si ottiene direttamente in aeroporto previa una sottoscrizione online a cura della CTC prima della partenza.

CONDIZIONI SANITARIE / VACCINI
Non ci sono vaccinazioni obbligatorie da effettuare per coloro che provengono dall’Italia. I principali rischi sanitari cui possono essere soggetti i viaggiatori in India sono legati alle malattie trasmesse dagli alimenti e dall'acqua. Non bevete acqua dai rubinetti: in commercio troverete diverse marche di acqua minerale di cui è bene controllare la chiusura di sicurezza sul tappo. E' consigliabile usarla anche per lavarsi i denti. Non mangiate  verdura cruda o frutta che non potete sbucciare personalmente, crostacei e carni non ben cotte, evitate il ghiaccio.

CLIMA
Il clima dello Sri Lanka, trovandosi nella zona equatoriale del pianeta, è caldo umido con temperatura alte tutto l’anno. Le precipitazioni seguono l’andamento dei monsoni, che caratterizzano il cambiamento delle due stagioni, da umida a secca e difficilmente sono di carattere torrenziale.L’altopiano centrale, per la sua altezza influisce notevolmente sull’andamento climatico delle due coste, occidentale ed orientale. Il monsone che arriva da maggio e soffia fino a settembre da sud ovest, porta piogge abbondanti nella costa meridionale ed occidentale fino all’altopiano centrale. La grande città di Colombo si trova infatti nella zona più piovosa dell’isola. Con il monsone che soffiatra ottobre e gennaio da nord-est, cadono precipitazioni più deboli e soprattutto nella costa settentrionale ed orientale. C’è un picco di piogge in tutto il paese specialmente da ottobre a dicembre.

Quindi il periodo ideale per visitare l’intero paese va da gennaio a marzo.

COSA METTERE IN VALIGIA
Capi leggeri di cotone ed un impermeabile sempre a portata di mano. Evitate gli abiti troppo succinti, minigonne o canotte troppo scollate.

MONETA / CARTE DI CREDITO
La moneta singalese è la rupia. Si possono cambiare dollari o euro nella moneta locale direttamente alle reception degli hotel. Presso le grandi strutture si può pagare con la carta di credito, ma sarà bene avere sempre del contante a portata di mano.

PRESE CORRENTE
La corrente elettrica è a 230-240 volt ma spesso salta a causa di continui guasti e delle linee sovraccariche. Le prese sono di un tipo simile a quelle europee, con tre buchi rotondi anche se a volte un po' più grossi di quelli italiani, oppure di tipo inglese con lamelle piatte; per questo è consigliabile avere con sè  una torcia elettrica e un adattatore.

ORA LOCALE
Il fuso orario è di 4 ore e mezzo avanti rispetto all'Italia, 3 ore e mezzo quando in Italia è in vigore l'ora legale

LA CUCINA
Mangiare in Sri Lanka può risultare un’impresa per i palati più delicati. Cucina mlto speziata ovunque. Bisogna fare esplicita richiesta di avere pietanze senza curry.

MANCE
E' richiesta una mancia ad inizio del tour da consegnare all'accompagnatore. Sarà poi sua cura distribuirla per tutta la durata del viaggio tra autisti, facchini e guide.