TRANSIBERIANA

TRANSIBERIANA ISTRUZIONI PER L’USO

Difficile scrivere un foglio informazioni sulla Transiberiana. In realtà questo viaggio vuole esserne un assaggio e non un soggiorno forzato sul treno senza nulla vedere se non il paesaggio dal finestrino.
Abbiamo cercato di proporre le città più belle ed emblematiche in cui soggiornare alternando notti in treno e notti in hotel. Abbiamo cercato di inserire villaggi e paesini dove il turismo non è ancora arrivato, per raccontarvi la storia di un paese che è molto lontano dal destino blasonato di Mosca o dall’eleganza borghese di San Pietroburgo. Cerchiamo in definitiva di farvi vivere atmosfere di romanzi russi, senza stancarvi ed annoiarvi. Così questo sarà un viaggio lungo, impegnativo, in cui treni si alternano a voli, gli hotel alle cuccette, le visite alle città alle passeggiate in villaggi immersi in una natura struggente. Durante il soggiorno in treno abbiamo previsto cabine 1° classe o cabine 2° classe in cui è previsto l’occupazione dei due letti bassi lasciando i due letti alti a disposizione per appoggiare valige. Gli hotel sono di standard buono. Le Ferrovie dello Stato Russo provvedono a fornire lenzuola e coperte. Solitamente il tutto è molto pulito (magari non nuovissimo, ma pulito). Se però preferite potreste portarvi giusto un sacco lenzuolo da utilizzare in treno, e degli asciugamani piccoli che non occupino troppo spazio.

In piena estate Mosca è solitamente calda e Vladivostok è all’altezza della nostra Firenze, sul mare. Quindi l’abbigliamento da prevedersi sarà assolutamente informale e leggero. Ovviamente si consiglia di avere con sé una maglia pesante ed una giacca a vento. Questo sempre! Si consiglia anche di avere uno zaino comodo e capiente in modo da utilizzarlo per il cambio e le cose di prima necessità in treno senza dovere aprire la valigia. Dentro potrete tenere l’asciugamano, un pigiama, un cambio di biancheria, il necessario per il bagno e….tanti libri!

Per quanto riguarda gli aspetti tecnici:

Documenti: l’ingresso in Russia è previsto dall’aeroporto di Mosca e si uscirà da Vladivostok. La CTC provvederà alla richiesta del visto per cui si necessitano i seguenti documenti. Tali documenti dovranno pervenire in CTC almeno 40 giorni prima della partenza.

  • Passaporto in originale, con validità residua di almeno 6 mesi oltre la data di rientro dal viaggio ed almeno due pagine consecutive libere
  • Una fototessera recente su sfondo bianco. Per recente si intende di meno di sei mesi. Se per esempio volete utilizzare quella del passaporto ed il passaporto è stato emesso da oltre sei mesi, la fototessera non sarà accettata.
  • Modulo che sarà fornito dalla CTC al momento dell’iscrizione al viaggio

 

Abbigliamento: formale, pratico e leggero. Senza scordare capi più pesanti ed adatti alla pioggia. Visti i numerosi trasferimenti si consiglia di avere con sé oltre alla valigia, uno zaino comodo e capiente per la comodità in treno.

Comunicazioni: Non sarà sempre disponibile il wifi soprattutto durante il trasferimento in treno. Per chi lo desidera sarà possibile comprare a Mosca delle schede telefoniche che permettano di essere collegati ad internet durante tutto il soggiorno e quindi sempre raggiungibili con whatsapp o skype. Ovviamente ci saranno delle tratte in treno in cui la ricezione sarà pessima.

Pasti: il viaggio è considerato in pensione completa. La cucina russa (non quella internazionale servita negli hotel 4/5* a Mosca) è semplice e sostanziosa. Non aspettatevi grandi pietanze. Avrete sempre insalate, zuppe, carne o pesce. Tè e caffè sono sempre previsti a fine pasto. Ovviamente birra e vodka saranno sempre presenti e disponibili.

Treno Transiberiana

La prima classe è la classe più cara e più confortevole; si presenta come uno scompartimento a due posti, in alcuni vagoni i posti-letto sono pieghevoli.

La seconda classe sono dei vagoni singoli con quattro posti letto: due letti a castello, disposti l'uno di fronte a l'altro.

Tutti i vagoni sono dotati di acqua potabile; alla fine di ogni vagone c'è una toilette in comune, non c'è doccia.  C’è abbastanza spazio per i vostri bagagli. Sotto le cuccette c’è uno scompartimento riservato ai bagagli (largo 50cm, alto 40cm e lungo 110cm).  Ogni vagone e’ dotato di un samovar ossia di un bollitore da cui e’ possibile attingere acqua bollente per il te’ o il caffe’. Il costo dei una tazza di te’ si aggira sui 50 centesimi di euro. Il responsabile di vagone e’ l'equivalente dell'assistente di volo. Ogni vagone ha un proprio responsabile in divisa che si occupa della pulizia e di controllare chi entra e chi esce dal vagone. Di solito donne sono due per vagone che lavorano a turno, coprendo l'intero arco delle 24 ore.